26 settembre, la storia di Layla al teatrino Mafalda

b4381c55-d74a-4a48-b739-1a8e46ba6f19Il Mediterraneo si trasferisce nel teatrino. Per un istante, poi arriva dritto al cuore di chi guarda.

Sarà di estrema attualità lo spettacolo, per bambini e (soprattutto) adulti, ‘La storia di Layla’, di e con Ugo Benvenuto, con la regia e le musiche dal vivo di Beppe Rizzo. I due attori, che già avevano regalato ai mafaldini una splendida versione di ‘Kirikù e la strega Karabà’, presenteranno il loro semplice e intenso spettacolo sabato 26 settembre alle 20.30 all’interno del Teatrino Mafalda.

‘La storia di Layla’ nasce nel punto in cui la storia di un adulto che migra si intreccia con quella di una bimba che viene al mondo già nella burrasca.

Con la leggerezza dei suoni quotidiani e la delicatezza di chi conosce da vicino e rispetta la sofferenza dell’uomo, Ugo Benvenuto e Beppe Rizzo presentano il loro nuovo spettacolo. Il racconto della nascita rocambolesca di Layla, in mezzo al mare in tempesta, lascia il posto a quella della crescita della bimba, che diventa protagonista e motore di un cambiamento epocale nella piccola isola in cui si ritrova a crescere.

Lo spettacolo si inserisce nell’ambito della campagna pro-tetto, che è ormai giunta alle sue battute finali, ed  è un’ottima occasione educativa per i mafaldi: sono loro, infatti, i disegni in tema realizzati per la produzione delle locandine.

Questa esperienza permette loro, e permetterà ai loro amici grandi e piccoli, di conoscere in maniera molto delicata un argomento di estrema attualità.