Minori in comunità, qualche dato e un invito

Perché un ragazzo abita in una comunità? Alla base, vi possono essere difficoltà educative della famiglia di origine legate a uno stato precario di salute psico-fisica, oppure si tratta di bambini o ragazzi vittime di abusi, maltrattamenti o entrati nel circuito penale, oppure ancora possono essere minori stranieri fuggiti da guerra e povertà, che sono arrivati da soli nel nostro Paese. LEGGI TUTTO »

Mafalda e Mondolfiera… meditano!

In primavera c’è stato il primo contatto telefonico con Iolanda, dell’Associazione Inner Peace, che ci proponeva di cominciare un percorso di meditazione con i nostri bambini! Sarebbe venuta lei da noi, in comunità, con altri soci della sezione torinese. Era piena di un grande entusiasmo con il quale ci ha contagiati.

A settembre abbiamo iniziato: nel nostro teatrino, 13 bambini di ogni età, 3 educatori e 6 volontari, arrivati con un sorriso e con due ottime torte, tutti senza scarpe e seduti su delle vecchie coperte. LEGGI TUTTO »

Comunità Mafalda e il catalogo dei genitori (per bambini che vogliono cambiarli)

Chi da bambino non ha mai avuto l'idea che i propri genitori non lo meritassero? Chi non è mai stato sfiorato da un brivido di eccitazione al pensiero di scappare e trovarsi una famiglia nuova di zecca? Chi non ha ipotizzato di essere addirittura stato adottato in fasce desiderando di tornare dai propri genitori originari?

Comunque sia, questo è un argomento davvero delicato per i bambini in attesa di nuove famiglie. Quando abbiamo scoperto che esiste un libro dove il tema viene trattato con grande ironia e freschezza, abbiamo deciso senza indugio di sceglierlo come lettura da fare insieme ai nostri piccoli. LEGGI TUTTO »

Alhassan ripara le bici e il Rotary Club di Pinerolo decide di aiutarlo

In Burkina Faso, Alhassan riparava le bici, lo faceva per mestiere. Qui da noi, al CAS di Pinerolo, dove è arrivato alla fine del mese di luglio, gli abbiamo dato una mano ad allestire come una modesta officina il garage di fianco all’appartamento dove abita insieme ad altri richiedenti asilo, perché tutti i nostri ragazzi viaggiano in bici e la notizia che Alhassan è capace di aggiustarle si è diffusa alla velocità della luce. LEGGI TUTTO »

comunità crescere insieme | Un anno di servizio civile

Sembrava infinito ma si è già concluso un anno di servizio civile. Pare ieri che, dopo aver terminato il mio percorso di studi, mi interrogavo sul da farsi e, nonostante le numerose critiche di amici e parenti, mi affacciavo al mondo del Servizio Civile. Ricordo come non sia stata facile la scelta della struttura in cui fare domanda, ero certa solo di volermi mettere in gioco con ragazzi/e adolescenti. Dopo pochi mesi dalla domanda alla comunità alloggio della Coop. Crescere Insieme e un colloquio conoscitivo, arriva la conferma: l’11 Settembre avrei iniziato questa nuova esperienza. È stato un mix di entusiasmo e paura di non essere all’altezza. E da quando è iniziato ha invaso la mia vita, e l’ha arricchita.  LEGGI TUTTO »

L’ignoranza delle regole e le regole ignoranti

Nello scorso mese di ottobre sono accaduti due fatti che hanno a che fare con le regole. Bestia strana, le regole. Non si può prescindere dal conoscerle, per stare al mondo. Ma allo stesso tempo, non scordiamoci che sono nate per facilitare le cose e non il contrario, e che si possono cambiare se non funzionano più.

La prima storia comincia a pagina 94 di un libro di testo di quinta elementare, dove si legge che in Italia gli stranieri “vengono accolti in centri di assistenza per i profughi e sono clandestini, cioè la loro permanenza in Italia non è autorizzata dalla legge.” Clandestini? No, non si tratta di clandestini. I migranti che vengono accolti nei centri di accoglienza non sono clandestini ma richiedenti asilo e, come tali, hanno il diritto di restare sul territorio italiano. LEGGI TUTTO »

RockONtest, the good day of rock: aggiornamenti

ITIS Majorana di Grugliasco, ITCG Galilei di Avigliana, Liceo classico e linguistico Gioberti, Liceo Regina Margherita, Liceo Spinelli, IIS Majorana di Torino hanno aderito a RockONtest - the good day of rock, iniziativa che prevede momenti formativi di prevenzione HIV all’interno delle scuole coinvolte e un concerto finale che decreterà i vincitori del concorso musicale. Il progetto è promosso da Associazione Giobbe e Compagnia di San Paolo in collaborazione con Imperfect e Teatro della Caduta.
Per info info@associazionegiobbe.it
Scarica la locandina
Scarica il regolamento

Terzo Settore, numeri e appuntamenti della riforma

Oltre 300mila enti non profit, 190 milioni per finanziare il Registro unico del Terzo Settore, le attività di interesse generale degli enti, le agevolazioni fiscali e 200 milioni per i crediti agevolati per le imprese sociali. Questi alcuni numeri della riforma del Terzo Settore che il 3 agosto ha visto l’entrata in vigore del nuovo Codice unico (Dlgs 117/2017) che raccoglie le disposizioni fiscali per gli enti non lucrativi e riscrive le regole per le Onlus, le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale. LEGGI TUTTO »

Il diritto al gioco è universale

Tutti i bambini hanno diritto al gioco, anche quelli che vivono in condizioni dure, come quelle di un campo per rifugiati. È per questo che Ash e il suo team di clown, musicisti e danzatori girano per i campi profughi d’Europa in cerca di bambini a cui restituire il sorriso e la voglia di giocare. In questo video della BCC, un emozionante assaggio della loro missione.

Buone notizie: 7 giovani su 10 hanno fiducia nel Terzo Settore

Sette giovani su dieci hanno grande fiducia in noi del Terzo Settore.

Questa è la bellissima notizia di un articolo di Redattore Sociale.

Il dato è emerso dalla ricerca sulla percezione del ruolo del non profit realizzata da Swg tra i giovani tra i 18 e i 25 anni. La presentazione dell’indagine è prevista per oggi e domani alla XVII edizione delle Giornate di Bertinoro per l’Economia Civile promosse da Aiccon.

Da questa grande fiducia non può che derivare una grande responsabilità, anche perché - come ha dichiarato Paolo Venturi, direttore di Aiccon - "il Terzo settore non è solo il mondo in cui si fanno buone cose, ma è anche il luogo in cui si può fare impresa diversamente.”