comunità crescere insieme | Ascoltando Johnny Dotti: l’Invisibile, la Speranza e il Mistero

speranza-di-vitaNell'ascoltare l’intervista a Johnny Dotti, non abbiamo potuto fare a meno di riflettere su alcuni aspetti che circondano la nostra vita di operatori. 
Tre parole ci hanno come fulminato: Invisibile, Speranza e Mistero. Sono tre “voci” cariche di significato, che  permangono nel nostro vivere quotidiano e lasciano un’eco che sa di buono. 
Sì, perché accade che quando viviamo con i nostri ragazzi, in loro e per loro intravediamo come uno specchio, un’immagine proiettata verso l’Invisibile che ci fa progettare e intravedere un domani non migliore, ma diverso da quello che le strade della vita hanno assegnato loro.
Così, quando parliamo con uno dei nostri ragazzi, viviamo nel Mistero: “È giusto? Serve? Funziona?”. È un segreto, una porta a cui non hai un accesso diretto, ma puoi solo sperare (e non per te stesso, ma per i nostri ragazzi, questo è il bello!) che quel luogo che non vediamo oltre quella porta sia… 
Non si può dire! Immaginiamo per un attimo di vedere in uno specchio l’immagine di una ragazza di 17 anni. Si specchia, si trucca, aggiusta i capelli, si colora le ciglia… Eppure noi, in quello specchio, non vediamo lei, ma frammenti dello ieri e attimi del domani che sono in lei e la attraversano. A volte come pugnali, altri come fiori profumati e carezze. Lei è lì e ci domanda un senso, si racconta e si nasconde nell’Invisibile delle sue paure e nel desiderio di una vita che vorrebbe diversa, non migliore, ma diversa. 
Noi, di fronte a questo, possiamo possedere tutto lo scibile del mondo, ma ci sono cose che non sono scritte sui libri di scuola. Non le insegnano all’università. Perché, come dice Dotti nella sua intervista: “All’uomo non resta che l’impossibile da compiere, il possibile lo fanno già le macchine”. Allora, mentre la nostra bambina cresciuta troppo in fretta, lotta tra l’essere coccolata e l’essere la donna di mondo, a noi non resta che sperare che l’Invisibile si compia attraverso il Mistero e la Speranza pervada il nostro agire, certi che una piccola goccia non cambia il mare ma lo rende completo.
Questo mare di emozioni, progetti, relazioni, scontri, attese, pretese ha un'urgenza di senso, di profondità, di realtà intima e intrinseca alla nostra professionalità: la cooperazione. 
Una strada in salita, ma la vetta si intravede. Insieme arriviamo. 
Crescere Insieme arriva. C’è.