Scrittura migrante. Un concorso in Umbria

10565255_795582890516573_5866320431122952289_nÈ giunto alla nona edizione il premio Conti dal titolo Scrivere le migrazioni promosso dalla Regione Umbria in collaborazione con Federazione Italiana Lavoratori Emigranti e Famiglie (Filef), Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea e Museo regionale dell’Emigrazione Pietro Conti.
Al concorso possono partecipare autori residenti in Italia o all'estero, inviando le loro opere entro il 31 luglio 2015. Le categorie di concorso previste sono due: Narrativa/Memorialistica (racconti, stati d’animo, esperienze di vita, biografie che descrivano le esperienze dei migranti) e Studi e ricerche (sull’emigrazione italiana e l’immigrazione in Italia svolti in qualsiasi università, centro di ricerca e di istruzione superiore italiana o straniera o da singoli studiosi).
I premi, assegnati da una giuria composta da 7 esperti e consegnati nel corso di una cerimonia di premiazione prevista in Umbria, ammontano a 5.000 euro: 1.500 ai vincitori di ciascuna sezione e 1000 euro ai secondi classificati.
Gli elaborati, dattiloscritti in lingua italiana per un massimo di 55.000 caratteri (spazi inclusi), dovranno pervenire, in triplice copia anonima e in versione Word su CD, alla segreteria del Premio Pietro Conti, presso la Filef – Viale di Porta Tiburtina, n. 36 - 00185 Roma – Italia, entro e non oltre il 31 luglio 2015, accompagnati da una busta chiusa contenente le indicazioni anagrafiche e un breve curriculum personale dell’autore.

A cura del Museo regionale dell’Emigrazione Pietro Conti la pubblicazione e diffusione del volume contenente gli elaborati premiati e segnalati dalla giuria.

A questo link, la pagina facebook del premio.