piccola casa | E Arlecchino dov’è finito?

arlecchino-carnevale-bambiniIl salone è gremito di maschere, in questo martedì grasso, personaggi di ogni genere: dalle streghette ai diavoletti rossi, dalle belle signore spagnole alle regine e principesse, dalle fatine ai pagliacci, e poi ci sono i contadini, le galline, i topini… Mancano le maschere tradizionali, ma loro sono impegnate altrove, ci dicono: Colombina, Gianduia, Ballanzone, Pulcinella, Arlecchino…  

A proposito di Arlecchino, lo sapete cos’è successo? Pare che non lo si trovi da nessuna parte! Cerca di qua, cerca di là, nessuno lo trova più. Veramente… noi sappiamo dov’è finito. Per un errore, questa mattina, anziché infilarsi nella nostra piscina per farsi due vasche, è finito in lavanderia, anzi, peggio ancora, in una delle nostre lavatrici. Risultato: dopo un lavaggio a 90° è uscito rimpicciolito e completamente sbiadito! Il suo vestito, con tutti quei bei colori, ora è bianco che fa paura!

Bello scherzo di Carnevale. Ma, Arlecchino, non ti preoccupare, ci pensiamo noi a restituirti i colori.

Supera una prova, supera l’altra, con tanti giochi divertenti, ci conquistiamo il materiale per colorare a nuovo il tuo vestito. Che bello che sei di nuovo, tutto arcobaleno! E a darti colore sono state anche la nostra allegria e le nostre risate.

E ora, che c’è? Non sei felice? Cosa dici? Ah, la statura? E dai, anche se sei alto sì e no quaranta centimetri a noi piaci ugualmente. Qui da noi ciò che conta è la statura del cuore! Buon carnevale a tutti!