AENOR
Privacy Policy

Hai 31 giorni per dare la tua mano di colore alla nostra comunità 😀

Luca, Francesca, Afrim, Hakima abitano nella nostra comunità per minori. Non è facile, per niente.

A volte si azzuffano tra loro, perché vedi minacce dappertutto, quando riesci appena a stare a galla. Altre volte, invece, si appoggiano l’uno all’altro. E, quando accade, è una pioggia di possibilità.

Noi educatori abbiamo una grande sfida, quella di restituire loro la fiducia perduta negli adulti e nel mondo, costruendo un quotidiano fatto di esperienze normali per dei ragazzini: lo studio, lo sport, i videogiochi, la musica sparata nelle orecchie, le chiacchiere di sera seduti sul letto prima di entrare nel sonno. E poi, ancora, i pomeriggi sulle giostre, le partite della squadra del cuore, le serate al cinema.

Per Luca, Francesca, Afrim, Hakima, però, desideriamo anche qualcos’altro: vogliamo circondarli di bellezza.

“Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà. È per questo che bisognerebbe educare la gente alla bellezza: perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore”. Queste parole furono scritte da un giornalista, Peppino Impastato, tanti anni fa.

Le facciamo nostre, nel 2019, convinti che la bellezza sia un motore rigenerativo, una fonte di energia e di resilienza. Anche le nuove scoperte in ambito neuroscientifico vanno in questa direzione: non c’è niente come la bellezza in grado di smuovere le coscienze e di superare le distanze spazio-temporali. Vivere in un ambiente bello stimola visioni positive di sé e di quello che potrà riservare il futuro.

È per questa ragione che a primavera ripristineremo la facciata della nostra comunità. Ma non solo, una volta che l’intonaco sarà a posto, chiederemo a due geniali artisti di street art dell'associazione Il Cerchio e le Gocce di realizzare sull'edificio un gigantesco murales, un’opera d’arte originale e d'impatto come quelle che potete ammirare nel video.

Vogliamo circondare di bellezza Luca, Francesca, Afrim, Hakima e tutti i ragazzi che in futuro abiteranno nella Comunità Crescere Insieme per una parte della propria strada.

Tutto il quartiere si sta mobilitando intorno a questo progetto, attraverso una raccolta fondi attiva sul territorio presso numerosi esercizi commerciali.

Ci darai una mano? Dai anche tu la tua #manodicolore?

Saremo in tantissimi ad esserti grati 😊