3 days ago

Crescere Insieme cooperativa sociale

Perché i bambini e i ragazzi, oltre a giocare di persona, amano guardare video di gamers mentre sono impegnati a giocare?
Ecco una possibile risposta da parte di Edugamers for kids 4.0Si chiamano Walkthrough e sono guide strategiche che descrivono la soluzione di un videogioco. Si trovano facilmente su YouTube sotto forma di video e illustrano passo passo lo svolgersi del gioco, le mosse da fare per vincere. Sono uno dei tanti modi che vengono utilizzati dai giocatori per crescere nella loro abilità di gioco. Basta digitare sui motori di ricerca la parola Walkthrough seguita dal nome del gioco di proprio interesse e quasi sicuramente uscirà qualcosa.
Oggi si impara a giocare non solo usando l’esperienza degli amici, ma anche cercando le soluzioni sul web per poi imitarle, provarle e riprovarle sino a padroneggiarle.
Noi genitori ci domandiamo spesso perché i nostri figli passano tutto questo tempo a guardare video di persone che giocano? Ecco qui, almeno in parte, una risposta.
... See MoreSee Less

View on Facebook
AENOR
Privacy Policy

La mia storia sulla pelle, concorso di tatuaggi per persone adottate

I tatuaggi degli adolescenti? Spesso sono trasgressivi.

In controtendenza, i ragazzi adottati o in affido. In questi casi è molto frequente tatuarsi sulla pelle l'iniziale del nome della mamma, biologica o adottiva. O entrambi. Come se si volesse rendere evidente la propria complessa ricerca dell'identità.

Dall'esperienza del CTA, servizio specialistico di psicoterapia a sostegno degli adolescenti e delle loro famiglie, nasce l'idea del concorso fotografico "La mia storia sulla pelle", lanciato dal CTA in collaborazione con il CARE - Coordinamento delle Associazioni familiari Adottive e Affidatarie in Rete.

Possono partecipare tutti coloro che sono stati adottati o hanno avuto una storia di affido. E, naturalmente, hanno sul corpo un tatuaggio da fotografare. Le immagini devono essere inviate entro il 30 ottobre 2018. A questo link puoi guardare le foto arrivate sinora.

Per saperne di più, vai sul sito del centro CTA.